Massimo Cascio GioiaDopo la sconfitta casalinga contro il Real Rogit, la sesta consecutiva in questo avvio di campionato, il presidente Massimo Cascio Gioia, a mente lucida, analizza il momento, sottolineando alcuni punti fondamentali.

Victor MuracaDopo due partite consecutive a Cefalù, Catania torna in casa al PalaNitta per affrontare la sfida contro la Real Rogit. Un altro stop, un altro passo falso non è più ammissibile: Catania ha bisogno di punti, ha bisogno di vincere e di cominciare questo campionato. Nonostante le sconfitte, qualche passo avanti nel gioco e nella condizione si è visto: anche nella sfida di Coppa Divisione a Cefalù, prima di crollare nel secondo tempo, Catania ha chiuso la prima frazione in vantaggio per 1 a 0. In quel caso a condizionare il risultato finale, hanno influito anche le assenze. Sabato alle 16 al PalaNitta sarà tutta un’altra storia: lo deve essere, perché se Catania vuole rialzare la testa, deve vincere.

IMG 3268qqqLe missioni che, sulla carta, sembrano impossibili, sono sempre le migliori. Quella di Catania in casa del Cefalù nella quinta giornata del campionato di Serie B sembra davvero impossibile e non solo sulla carta. Si affrontano la prima della classe, Cefalù, a punteggio pieno con 15 punti contro l’ultima in classifica, Catania, che invece di punti non ne ancora conquistati, nonostante nelle ultime gare sia cresciuta nel gioco e nella condizione. La sfida è di quelle che, senza mezzi termini, possono essere definite improponibili: ma la palla è rotonda e la sorpresa, in qualsiasi sport, è dietro l’angolo.

qqqQualcuno dirà che è solo Coppa Italia. Potrà anche darsi, ma una vittoria è sempre una vittoria e, soprattutto in un momento difficile, aiuta a uscire dalla crisi e a lavorare con il sorriso. Catania riesce a vincere la prima partita della stagione e, in attesa di eliminare lo 0 dalla classifica del campionato, si gode il successo in Coppa Italia sul campo del Mascalucia ( partita giocata al Polivalente di San Giovanni la Punta per l’indisponibilità del palazzetto mascaluciese )  con il risultato di 5 a 4.

Marcelo LombadiqqqRipartire e muovere la classifica, con la consapevolezza di essere un gruppo giovane, ma con potenzialità importanti. Settimana di lavoro durissimo in casa Catania Calcio a 5 in vista della prossima trasferta a Reggio Calabria contro Cataforio: una partita che, nonostante ci si trovi solo all’inizio del campionato, è già decisiva, soprattutto per una questione mentale. Catania è ancora al palo dopo due partite e tre giornate di campionato: un avvio in salita dovuto, per lo più, all’inesperienza di alcuni ragazzi.

IMG 3026qqqUna sconfitta pesante, la seconda consecutiva. Altro passo falso per il Catania Calcio a 5 che nella prima uscita stagionale in casa perde 8 a 2 contro il lucani del Signor Prestito CMB. Avversario forte che, però, è stato avvantaggiato da una prestazione insufficiente della formazione rossazzurra, fragile in difesa e inconsistente in fase offensiva.

22550507 1547630038591030 8431370167893401031 oCoraggio, forza di volontà, capacità di rialzarsi e voglia di superare i propri limiti. Esperienza proficua e di crescita quella dei ragazzi del Catania Calcio a 5 che in settimana hanno visitato l’azienda del main sponsor rossazzurro Ambrotras Service & Consulting nella zona industriale di Catania.