Andrea LeonardiMancano soltanto pochi giorni all’inizio della nuova stagione e in casa Muri Antichi, dopo mesi di duri allenamenti fatti di sudore e impegno, è arrivato il momento di concentrarsi in vista della prima partita. Una Famila totalmente rinnovata nel roster, tante partenze ma tanti nuovi arrivi sono approdati alla corte di Puliafito, pronti a sposare la causa della Famila, che si impegna ancora una volta ad onorare il campionato di serie A2. Tanti saranno i giovani a disposizione di coach Puliafito, tra cui tre nuovi innesti provenienti dalla società Acese, militante in serie B. Si tratta di Andrea Leonardi, Valerio Nicolosi e Sebastiano Zummo. Tre giovanissimi atleti carichi al punto giusto per la loro nuova avventura in serie A2.

waterpoloballIl vero campionato per la Seleco Nuoto Catania comincia questo sabato. Dopo l'esordio positivo, nonostante la sconfitta, contro la corazzata A.N. Brescia, gli etnei affronteranno la trasferta contro la Pallanuoto Trieste, forte della vittoria esterna contro Acquachiara. I ragazzi guidati da Giuseppe Dato avranno la possibilità di confrontarsi in una sfida più equilibrata per mostrare a se stessi i propri progressi e agli avversari la propria forza.

18194015 1505225742882812 3958071456362090394 nIl momento culminante della stagione è arrivato. La Nuoto Catania questo sabato si giocherà in casa la prima opportunità di avvicinare il sogno promozione, inseguito lungo tutto l’arco di mesi esaltanti. Dopo due vittorie iniziali e la sconfitta casalinga contro la Roma Nuoto, gli etnei hanno centrato otto vittorie consecutive, raggiungendo un secondo posto meritato e poi difeso in un girone di ritorno reso più complicato da qualche malanno e qualche passo falso. La semifinale contro Lavagna ’90 ha però evidenziato una formazione che, al completo e nel pieno delle forze, può davvero rendere reale un obiettivo molto vicino.

Muri Antichi recordNon poteva finire in maniera migliore il campionato della Famila Muri Antichi che supera Civitavecchia con il risultato finale di 7-11 e raggiunge quota 34 punti in classifica, il che significa nuovo record assoluto in A2 per la società del presidente Spinnicchia.  Sesta vittoria consecutiva e settimo risultato utile per i Muri Antichi, senza alcun dubbio la vera sorpresa di questo girone Sud di serie A2. In una giornata dove la squadra presentava tanti giovani, che rappresentano di fatto il futuro di questa società, la soddisfazione per la vittoria e per il raggiungimento del record è doppia. La partita ha visto la Famila sempre avanti.

Jurisic 1L’inizio del campionato si avvicina, il lavoro in piscina si fa sempre più intenso in casa Famila Muri Antichi, che riparte da alcune certezze. Tra i pali c’è chi va e c’è chi arriva. Egon Jurisic (nella foto a sinistra) difenderà la porta dei Muri Antichi in questa nuova stagione in serie A2, mentre Riccardo Caltabiano (nella foto in basso), una bandiera della Famila nonostante la giovane età, lascia la calottina dei Muri dopo 11 anni di appartenenza. Due storie diverse quelle di Jurisic e Caltabiano. Il portiere Egon Jurisic, di nazionalità italiana, ha scelto di sposare il progetto dei Muri Antichi, scendendo di categoria e forse compromettendo una possibile convocazione in nazionale. Riccardo Caltabiano invece, per motivi di studio, ha scelto di trasferirsi a Torino per proseguire gli studi in Ingegneria Meccanica nel capoluogo piemontese.

14370052 1569679630005000 5876720121247786749 nLa Polisportiva Pallanuoto Acesesi rinforza in vista dell’inizio del campionato di serie B di pallanuoto maschile.

Aurelio ScebbaUna vittoria che profuma di salvezza quella della Famila Muri Antichi che vince il derby contro il Telimar Palermo e ipoteca a sei giornate dalla fine la salvezza. Dopo le due sconfitte consecutive la Famila, come spesso accaduto in questa stagione, ha tirato fuori il meglio nelle sfide probanti, come lo è senza dubbio quella contro il Telimar e con grande determinazione ha portato a casa i tre punti meritatamente. Una vittoria frutto di un grande spirito di abnegazione e sacrificio, soprattutto in difesa, con Maugeri grande stratega che ha saputo imbrigliare al meglio le bocche di fuoco avversarie.